Vitamine e minerali contenuti nei funghi

Funghi commestibili, come bottoni bianchi, crimini, portabella e funghi di ostriche, sono i frutti di funghi che crescono nel terreno o su altre fonti nutrizionali come gli alberi. I funghi sono molto considerati per il loro uso in cucina a causa dei sapori di terriccio e di carne che trasmettono sui cibi preparati. Inoltre, molti funghi sono buone fonti alimentari di sostanze nutritive essenziali.

La vitamina D è una vitamina essenziale che può essere sintetizzata da speciali cellule cutanee sul tuo corpo dopo l’esposizione al sole. La vitamina D è ottenuta anche attraverso fonti dietetiche, compresi i funghi. Mentre i funghi non sono normalmente una fonte significativa di vitamina D, alcuni funghi commercialmente coltivati ​​producono più quando esposti a luce ultravioletta. Questo processo è simile al nostro meccanismo biologico per la produzione di vitamina D. Secondo una tabella nutrizionale di MushroomInfo.com, una porzione di funghi portabella esposti a luce ultravioletta contiene quasi 400 UI di vitamina D. Mentre meno comuni, funghi maitake Contengono naturalmente circa 1000 UI di vitamina D, pari al 250% del valore giornaliero, basato su una dieta di 2.000 calorie.

Riboflavina, nota anche come vitamina B2, è una vitamina importante che è coinvolta nel metabolismo e nella produzione di energia. Riboflavina aiuta anche nella produzione di globuli rossi che trasportano ossigeno in tutto il corpo. Secondo i Funghi Canada, un 100 g di funghi a bottone bianco contiene circa 0,4 mg di riboflavina, che si traduce in 25% del valore giornaliero. I funghi di Crimini e portabella contengono quasi il 30 per cento del valore giornaliero.

Il potassio è un minerale essenziale che è necessario per la salute delle ossa, la comunicazione nervosa e la funzione muscolare. I funghi sono fonti moderate per il potassio alimentare. Secondo MushroomInfo.com, una porzione di funghi più comuni come il pulsante bianco, crimini e portabella, contiene circa il 10 per cento del valore giornaliero di questo minerale.

I funghi sono anche una buona fonte del selenio di metallo in traccia, che è necessario per la funzione tiroidea e come minerale che promuove antiossidanti. Il contenuto di selenio nei funghi varia da 2 a 20 mcg per servazione che rappresenta il 3 al 30 per cento del valore giornaliero.

Vitamina D

Riboflavina

Potassio

Selenio