Quando andare all’er per la disidratazione del bambino

La disidratazione si verifica quando il corpo non ottiene tutto il fluido che ha bisogno per funzionare correttamente. Secondo il sito Babycenter, i bambini ei bambini sono più suscettibili a questa condizione. Il tuo bambino può sviluppare la disidratazione se ha una febbre, sudora abbondantemente, vomita o sperimenta diarrea cronica. Poiché la disidratazione può essere mortale, è necessario capire quando portare il proprio bambino al pronto soccorso.

letargo

Vai al pronto soccorso se il tuo bambino è disidratato e agisce letargico. Questo non significa solo che è stanca, un bambino letargico è in uno stato quasi coma in cui lei non parla a te, non risponde quando la tocca e non è attiva. Un bambino letargico appare limpido, non cammina o si muove e è troppo ammalato per piangere o fuggire.

Poco a nessun corpo fluido

Se il bambino è gravemente disidratato, il suo corpo mostra poco o nessun fluido. Beve raramente o non beve affatto. Le sue labbra sembrano screpolate e l’interno della bocca è appiccicosa e secca senza saliva apparente. Quando un bambino disidratato grida, gli occhi rimangono asciutti senza sviluppare lacrime. Può andare senza urinare o bagnare un pannolino per fino a 18 ore.

Cambiamenti della pelle

Se il vostro bambino è disidratato e la sua pelle inizia a mostrare segni come la palpitazione estrema delle mani, degli occhi, delle labbra, delle palme delle mani, dei piedi, dell’interno della bocca, delle unghie e della lingua. Può anche interessare solo una sola parte del corpo o un arto. La sua pelle potrebbe apparire spontanea. Inoltre, la pelle intorno ai suoi occhi potrebbe sembrare affondata.

Frequenza cardiaca rapida

La grave disidratazione può innescare un battito cardiaco pericolosamente veloce, impedendo al corpo del vostro bambino di ottenere tutto il sangue necessario per funzionare correttamente. Se il cuore del tuo bambino batte più di 110 battiti al minuto, sta vivendo un battito cardiaco veloce. Questo può essere difficile da determinare a meno che tu non metta l’orecchio sul petto del tuo bambino e nota il suo impulso rapido. Altri sintomi del battito cardiaco rapido includono la mancanza di respiro, la vertigini, la debolezza, la testa chiara, la sonnolenza e la svenimento.