Quali sono i gruppi funzionali nel colesterolo?

Il colesterolo riempie così importanti ruoli che il vostro corpo fa propria fornitura piuttosto che a seconda delle fonti dietetiche. Due dei suoi lavori – la produzione di acidi biliari e la creazione del rivestimento esterno delle cellule – si basano su strutture chimiche della molecola del colesterolo chiamata gruppi funzionali. Mentre il colesterolo non è solubile in acqua, all’interno della molecola, un tipo di gruppo funzionale è solubile in acqua e l’altro è insolubile. Si scopre che questa duplice caratteristica svolge un ruolo essenziale.

Tipi di gruppi funzionali

Le molecole sono costituite da atomi, che a volte si combinano per formare un gruppo specifico di atomi. Questi sono chiamati gruppi funzionali perché sono responsabili di compiti precisi nel tuo corpo. I gruppi funzionali definiscono anche caratteristiche uniche di una molecola. Il colesterolo ha due tipi di gruppi funzionali. Il primo, chiamato un gruppo funzionale di idrocarburi, è costituito da atomi di idrogeno e carbonio. Nel colesterolo gli idrocarburi si collegano a formare due forme diverse – anelli e catene. Il secondo gruppo, chiamato gruppo idrossilico, contiene un atomo ognuno di idrogeno e ossigeno.

Caratteristiche del gruppo

Quattro anelli di idrocarburi formano il centro della molecola. Questo gruppo funzionale è lo stesso trovato negli ormoni steroidi sintetizzati dal colesterolo. Una catena di idrocarburi si estende da un lato del nucleo, creando una coda di idrocarburi. Un gruppo idrossilico è collegato al lato opposto del nucleo. C’è una differenza importante tra i gruppi: I gruppi idrossilici sono solubili in acqua, mentre gli idrocarburi non sono solubili in acqua. Una molecola che ha regioni solubili e insolubili è chiamata amphipathic. Questa qualità amfipatica è fondamentale per il colesterolo per riempire alcuni lavori essenziali.

Colesterolo nelle membrane cellulari

Ogni cellula in tutto il corpo è circondata da una membrana, costituita da proteine, fosfolipidi e colesterolo. I fosfolipidi costituiscono la maggior parte della struttura della membrana. Sono amphipathic e sagomati come un matchstick, con acidi grassi insolubili che formano il bastone e un gruppo funzionale fosfato solubile nella parte superiore. Il gruppo idrossilico del colesterolo può attaccarsi alla testa del fosfato, mentre i suoi idrocarburi si collegano agli acidi grassi del fosfolipide. Il colesterolo aggiunge rigidità ai fosfolipidi, fluidi e costanti. Regola inoltre ciò che può passare attraverso la membrana rendendolo meno permeabile e ancorare le proteine ​​alla membrana.

Supporto digestivo

Dopo che i carboidrati e le proteine ​​vengono digeriti, vanno dritto nel tuo sangue perché sono solubili in acqua. Poiché i grassi alimentari, comprese le vitamine A, E, D e K, sono insolubili, seguono un diverso processo digestivo che dipende dalla presenza di acidi biliari. Il tuo corpo usa il colesterolo per produrre la bile. Ancora una volta, la natura amfipatica del colesterolo è essenziale, riferisce Colorado State University. In primo luogo, crea un’azione di detergente che rompe i grassi in piccole gocce. Quindi il gruppo funzionale del gruppo funzionale del grasso si blocca attorno alla piccola gocciolina, lasciando all’esterno il gruppo idrosolubile che circonda il grasso. Questa struttura, chiamata micella, consente alla goccia grassa di entrare nella fodera dell’intestino tenue, dove può essere assorbito nel flusso sanguigno.