Quali sono gli enzimi digestivi che si verificano in ogni sezione del piccolo intestino?

La digestione di carboidrati, grassi e proteine ​​avviene principalmente nell’intestino tenue, ei loro prodotti vanno nel sistema circolatorio o nel sistema linfatico. La digestione e l’assorbimento si verificano in modo molto ordinato all’interno dell’intestino tenue e coinvolgono l’aiuto di molti enzimi o proteine ​​che le cellule utilizzano per velocizzare le reazioni.

L’intestino tenue ha tre sezioni: il duodeno, il jejunum e l’ileo. Il duodeno è lungo circa 12 centimetri, nota Kim Barrett, Ph.D., professore di medicina presso la School of Medicine di University of California. Questa prima sezione regola la digestione e sia il pancreas che la colecisti hanno secrezioni che entrano in esso. La prossima sezione è il jejunum da 8 piedi, dove si svolge gran parte dell’assorbimento. L’ileo, o l’ultima sezione, è lunga 12 piedi.

Come spiegato dal dottor Barrett, la digestione di carboidrati inizia in bocca con enzimi nella saliva. Prosegue nel duodeno con l’enzima di amilasi che secerne nel duodeno dal pancreas. Inoltre, le cellule intestinali utilizzano gli enzimi di sucrasi, maltasi e lactasi. I grassi si rompono con l’aiuto dell’enzima della lipasi, che separa dal pancreas. La digestione della proteina inizia nello stomaco. Nel duodeno, l’enzima della tripsina dal pancreas e dagli enzimi intestinali della peptidasi continua il processo.

La digestione dei carboidrati e dei grassi termina nella parte superiore del jejunum o nella seconda sezione del piccolo intestino, mentre la maggior parte dell’assorbimento di carboidrati e grassi avviene nel duodeno e nel jejunum, consiglia Andrew Shelton, MD, professore aggiunto di Chirurgia presso la Scuola di Medicina di Stanford University. Lo scopo principale del jejunum è quello di assorbire i nutrienti, per questo ha strutture speciali chiamate villi e microvilli. Il jejunum assorbe anche la maggior parte delle proteine.

La funzione principale del ileum è l’assorbimento, in particolare degli acidi biliari, delle vitamine liposolubili e della vitamina B-12. Bile, fatto nel fegato, aiuta a rompere i grassi. Quando l’ileo assorbe gli acidi biliari, li invia attraverso il flusso sanguigno al fegato per diventare parte della bile. Le vitamine solubili in grassi, che si dissolvono nel grasso, sono le vitamine D, A, K e E. Così, i danni o la rimozione chirurgica del ileo possono causare problemi di assorbimento delle vitamine liposolubili e vitamina B-2, come spiegato da Atenodoro Ruiz, Jr., MD, in “Il manuale di Merck per i professionisti sanitari”.

L’intestino piccolo

Gli enzimi digestivi del duodeno

Gli enzimi digestivi del Jejunum

L’Ileo