Perché non prendi il succo di mirtillo quando prendi il warfarin?

Il succo di mirtilli sembra una bevanda sana, ricca di antiossidanti e vitamine. Nella maggior parte dei casi, bere il succo di mirtillo non causerà problemi di salute, ma c’è una situazione in cui il succo di mirtillo potrebbe essere pericoloso. Le persone che prendono il warfarin della droga – noto anche con il marchio Coumadin – possono avere problemi con il coagulazione del sangue se bevono anche il succo di mirtillo.

Warfarin è un medicinale da prescrizione, che rende più lentamente il coagulo di sangue. Mentre spesso viene chiamato “diluente del sangue”, non cambia veramente la coerenza del sangue. Warfarin blocca la formazione di fattori di vitamina K che aiutano il sangue a coagulare. Mantenere il livello di vitamina K in equilibrio mentre si prende il warfarin è molto importante, perché se il livello di vitamina K aumenta in alto e in basso, il dosaggio di warfarin potrebbe non essere in grado di ospitare questo. Frequenti cambiamenti nel dosaggio di warfarin rendono più difficile per il corpo di abituarsi agli effetti farmacologici. Quando sei in warfarin, quello che mangi e bevi è anche molto importante. Gli alimenti ad alto contenuto di vitamina K, come verdure a foglia verde come spinaci, broccoli e lattuga, possono anche influenzare il livello di vitamina K nel sangue. Il succo di mirtillo è un altro cibo che può interferire con warfarin.

Il succo di mirtilli contiene una notevole quantità di acido salicilico, un ingrediente importante nell’aspirina. Quando si beve succo di mirtilli – o mangia altri prodotti alimentari di mirtilli – su base regolare, può aumentare la quantità di acido salicilico nel tuo corpo. Poiché questa sostanza può prevenire il coagulazione del sangue, secondo Medline Plus, può causare interazioni con warfarin, che impedisce anche il coagulazione. Il succo di mirtillo può anche diminuire quanto rapidamente farmaci come il warfarin sono suddivisi per il fegato e questo è un altro modo che può influenzare l’INR o la norma normalizzata internazionale, che viene utilizzato per determinare quanto warfarin deve essere somministrato a una persona ogni giorno .

Tuttavia, la letteratura su questo argomento non è chiara. L’Istituto del Cranberry ha esaminato la questione dell’interazione del mirtillo e del warfarin e, mentre sentiva che le potenzialità delle interazioni erano lievi, ha pubblicato un comunicato stampa che racconta la questione e raccomanda alle persone di discutere i cambiamenti dietetici con un professionista sanitario. Uno studio riportato nella “Journal of The American Dietetic Association” nel maggio 2006 non ha rilevato cambiamenti significativi nell’INR quando i pazienti maschi che erano stati stabili sul warfarin sono stati somministrati 250 ml di succo di mirtilli al giorno. Ma lo studio osserva anche che ci sono stati rapporti di casi nella letteratura in cui il succo di mirtillo sembrava interagire con warfarin. PubMed osserva che le persone possono rispondere in modo diverso al warfarin basato sul loro trucco genetico o sull’ereditarietà.

Mentre il succo di mirtillo non può essere un problema per alcune persone, soprattutto in piccole quantità, il warfarin è un medicinale con effetti collaterali potenzialmente gravi. PubMed raccomanda di non apportare modifiche importanti nei modelli alimentari, come ad esempio una dieta, senza prima discutere con un professionista sanitario.

Informazioni su Warfarin

Succo di mirtilli e Warfarin

La ricerca

Considerazioni e avvertimenti