La verità sui cereali

Il cereale per la prima colazione può essere un elemento americano, ma non è sempre la scelta più salutare al tavolo. Alcuni cereali, come l’avena rotta cotta, sono nutrienti e riempiono abbastanza per durare fino all’ora di pranzo. Altri, tuttavia, sono poco più di scatole di zucchero sottilmente mascherate. Durante la pesatura delle opzioni, leggere dettagliatamente le etichette nutrizionali e utilizzare queste informazioni per lavorare per creare colazioni più sane.

Reclami fuorvianti

Le richieste di etichette sui cereali non sempre raccontano tutta la verità. Ad esempio, il descrittore “naturale” indica che un prodotto è privo di additivi o di ingredienti trasformati. Negli Stati Uniti, però, “naturale” non ha una definizione standard su un marchio di cereali, in modo che i prodotti che utilizzino tale termine possano ancora contenere zuccheri e altri componenti elaborati. I cereali possono anche mostrare un timbro di approvazione “cuore sano” dell’American Heart Association o di un’altra organizzazione, ma perché la lobbying e la pressione dell’industria pesante possono svolgere un ruolo in cui i cibi ottengono quelle etichette, non significa che il cereale sia uno dei Più sani nella navata.

Uso di cereali interi

Le rivendicazioni ingannevoli di etichetta possono estendersi anche alle descrizioni degli ingredienti. Per i cereali, una tale affermazione è probabilmente “fatta con cereali integrali”, il che suggerisce che la maggior parte dei grani nel prodotto non sono raffinati. Secondo il consiglio di grano intero, tuttavia, un prodotto può utilizzare tale affermazione anche se contiene grani prevalentemente raffinati. Le rivendicazioni con parole come “crusca” e “germe di grano” non significa che un cereale sia anche grano intero. I grani raffinati possono colpire e bloccare i livelli di zucchero nel sangue e dell’energia e incoraggiare l’eccesso di cibo, ma i cereali integrali ti tengono più a lungo e ti aiutano a mantenere costanti livelli di zucchero nel sangue.

Tenere lo zucchero

Gli zuccheri aggiunti sono abbondanti in molti cereali da colazione e possono contribuire a problemi di salute cronici e gravi che includono il diabete, l’alta pressione sanguigna, il cancro e le malattie cardiache. Quasi tutti i cereali contengono uno zucchero naturale, e un problema è che a partire dal 2014 le etichette nutrizionali non distinguono tra zuccheri naturali e aggiunti. Secondo uno studio pubblicato nel 2014 dal gruppo di lavoro ambientale, la regolarità dei cereali per la prima colazione è una delle ragioni principali per cui i bambini americani ricevono ogni giorno due o tre volte la quantità massima di zucchero aggiunto.

Aggiungi la fibra

La scelta di un cereale di prima colazione ad alta fibra come la farina d’avena è intelligente per diversi motivi. Oltre ad aiutarti a sentirsi piena, mangiare cibi ricchi di fibre incoraggia una perdita di peso sana e la manutenzione del peso e riduce il rischio di problemi di salute cardiovascolare e gastrointestinale. Le etichette di cereali che proclamano “una buona fonte di fibre” o “contiene fibre aggiunte”, tuttavia, a volte significa che il prodotto contiene fibre che non provengono da alimenti interi, che non possono offrire gli stessi benefici per la salute.