I livelli di emoglobina con malassorbimento del ferro nella malattia celiaca

La malattia celiaca porta all’incapacità di consumare certi cereali – vale a dire, il grano, l’orzo e la segale. Quando hai la condizione e mangia quei chicchi, il sistema immunitario del tuo corpo reagisce attaccando la fodera dei piccoli intestini, finalmente distruggendola. Poiché la fodera intestinale assorbe le sostanze nutritive, molte persone con malattia celiaca non diagnosticata presentano carenze nutrizionali, tra cui l’anemia della carenza di ferro. Infatti, l’anemia – con i suoi bassi livelli di emoglobina ridotta – può indicare che si ha la celiachia, anche in assenza di altri sintomi.

Prevalenza

L’emoglobina, una proteina nel tuo sangue porta ossigeno. Nelle persone sane, i livelli di emoglobina sono compresi tra 13,8 e 17,2 g / dL negli uomini e 12,1 – 15,1 g / dL nelle donne. Quando hai anemia di carenza di ferro, non puoi assorbire abbastanza ferro dal cibo e i livelli di emoglobina diminuiscono. Il malassorbimento del ferro dovuto tutte le cause, compresa la celiachia, si verifica più frequentemente nelle donne, con fino al 9 per cento delle donne affette da questa condizione. Meno dell’1% degli uomini ha malassorbimento del ferro e anemia di carenza di ferro.

Sintomi

I sintomi della celiachia classica caratterizzano prevalentemente lamentele gastrointestinali, tra cui la diarrea, la flatulenza, il bruciore di stomaco e il dolore addominale. Nel frattempo, sia la malattia celiaca che i bassi livelli di emoglobina – inferiore a 13 g / dL negli uomini e 12 g / dL nelle donne – possono causare stanchezza, vertigini e mal di testa. Tuttavia, molte persone con malattia celiaca non presentano sintomi evidenti, rendendo difficoltoso per i medici di individuare la condizione. In molti casi, l’anemia di carenza di ferro rilevata su un test di sangue di routine può essere l’unica indicazione che una persona ha malassorbimento di ferro causato dalla malattia celiaca.

Ricerca

Uno studio riportato nel luglio 2011 nella rivista medica “Revista Española de Enfermedades Digestivas” ha esaminato 98 pazienti, soprattutto donne, che avevano un’anemia di carenza di ferro che non poteva essere invertita con l’aggiunta di ferro. I ricercatori hanno testato i pazienti per la malattia celiaca e lo hanno trovato nel 13 per cento dei pazienti. Un altro 13% dei pazienti ha avuto segni precoci del disturbo, anche se non soddisfano i criteri medici generalmente accettati per la diagnosi. Altri ricercatori hanno trovato collegamenti tra la malattia celiaca e il malassorbimento del ferro pure. Ad esempio, un medico con il Dipartimento di Medicina UCLA rileva in una relazione caso che una donna di 69 anni con pochi sintomi di celiachia presenta un livello di emoglobina di 10,4 m / dL. Dopo un completo lavoro, i medici hanno concluso che aveva una malattia celiaca.

Trattamento

Per curare la malattia celiaca, devi seguire una dieta priva di glutine, evitando di evitare tutti gli alimenti che contengono glutine, la proteina presente nei grani, nel grano d’orzo e nel segale. Il glutine appare in pane e cereali, insieme ad altri prodotti di grano come i biscotti. I produttori di alimenti lo aggiungono anche a molti prodotti alimentari trasformati come addensanti e riempitivi. Una volta che siete stati sulla dieta per diversi mesi ei vostri intestini hanno avuto la possibilità di guarire, il vostro malassorbimento del ferro probabilmente invertire e i livelli di emoglobina dovrebbero salire nella gamma normale.