Gli effetti degli attriti sui nuotatori

I nuotatori competitivi lavorano per anni per affinare le proprie abilità nell’acqua in cerca di prestazioni più rapide e veloci. Nonostante ciò, rimangono alcuni ostacoli, anche per i nuotatori più compiuti. Tra questi è l’attrito creato dal flusso costante di acqua sul corpo. Il trascinamento che deriva da questo attrito può fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta in uno sport in cui le corse sono spesso decise da frazioni di un secondo.

Come l’attrito si verifica

Anche se sembra che l’acqua scorra facilmente su qualsiasi superficie, non creando resistenza, questo non è il caso. Anche l’aria, che è 773 volte meno densa dell’acqua, crea frizione quando supera una superficie, secondo il sito Top End Sports. Per i nuotatori, l’acqua incontra resistenza lungo la pelle, il vestito e i capelli. Indipendentemente dall’efficienza del tuo colpo, l’acqua sarà in costante contatto con il corpo, portando a trascinare, riducendo la velocità generata dal tuo sforzo.

Altri tipi di resistenza

Il sito di nuoto USA USA indica che l’attrito è il tipo meno resistente di resistenza che un nuotatore incontra. Sia la resistenza di forma che la resistenza dell’onda rappresentano maggiori ostacoli. La resistenza del modulo ha a che fare con la superficie frontale cercando di fare strada attraverso l’acqua. La resistenza all’onda è causata da turbolenza alla superficie dell’acqua dal movimento del nuotatore.

Ridurre l’effetto dell’attrito

Cornell University riferisce sull’uso della tecnologia in costumi da bagno per ridurre l’impatto degli attriti sui nuotatori. Dal tessuto rivestito in silicone dei prodotti Nike all’approccio Adidas per la creazione di tute corporee rivestite in Teflon, vengono utilizzati diversi materiali per attirare l’equazione. Anche Speedo, con la sua creazione di un materiale chiamato Flexskin, basato sulle proprietà della pelle dello squalo, ha applicato modi inventivi per diminuire le realtà fisiche del passaggio attraverso l’acqua.

Rasatura

USA Notizie di nuoto che i costumi da bagno tecnologicamente avanzati non sono sufficienti per alcuni atleti. La pratica di rasatura dei capelli del corpo prima di incontri importanti per eliminare ulteriormente l’attrito è diventata una pratica comune. Nonostante siano disponibili i tappi per nuotatori progettati per essere a basso attrito, alcuni nuotatori portano questa pratica fino a rasarsi le teste prima di competere.