Cosa aumenta e diminuisce la tua alimentazione al seno?

Il latte materno fornisce al tuo bambino la perfetta quantità di nutrizione per soddisfare le sue esigenze. Quando i bisogni nutrizionali del tuo bambino crescono e cambiano, il tuo corpo produce latte progettato per soddisfare le nuove esigenze. La fornitura di latte aumenta o diminuirà in risposta alle tue abitudini e routine di allattamento, ma alcune condizioni di salute e farmaci possono influenzare la fornitura di latte.

Produzione di latte

Durante la gravidanza, l’anatomia del seno cambia per consentire la produzione di latte materno. Il latte materno viene prodotto negli alveoli del seno e trasportato attraverso una serie di condotti di latte ai capezzoli. La capacità del tuo corpo di produrre latte e di fornirla al vostro bambino dipende in gran parte da due ormoni che segnano gli alveoli per produrre latte e muscoli per lasciare il latte verso il basso. Questi ormoni sono la prolattina e l’ossitocina.

Frequenza e durata

La produzione di latte si basa sull’offerta e sulla domanda, o più accuratamente, sulla frequenza e sulla durata. Più spesso le infermiere del bambino, più il latte il tuo corpo produrrà per soddisfare la domanda. Come infermiere, le nervature terminali sono stimolate a trasmettere un messaggio dal cervello alla ghiandola pituitaria, dicendo che rilascerà più ormoni essenziali alla produzione di latte materno. I mangimi più frequenti o più lunghi possono provocare una maggiore disponibilità di latte. Al contrario, se si salta le alimenti, se i mangimi sono brevi o se il bambino non completamente vuota il seno, la sua fornitura di latte può diminuire.

Supplemento di formula

In termini di routine di allattamento, l’integrazione formula equivale a un’alimentazione saltata. Per questa ragione, l’integrazione delle formule può portare ad una riduzione dell’approvvigionamento di latte o se la formula viene completata troppo presto dopo la nascita, può comportare la mancata creazione di un’adeguata offerta di latte, secondo il sito di KidsHealth. La sua offerta di latte aumenterà in risposta alle crescenti esigenze nutrizionali di tuo figlio mentre cresce, ma l’integrazione della formula può oscurare i segnali di alimentazione che innescano la produzione di latte aumentata, con conseguente inadeguata disponibilità.

farmaci

Alcuni farmaci da prescrizione possono influire sulla fornitura di latte. I farmaci per le allergie, il dolore o il controllo delle nascite possono ridurre la produzione di latte. Ad esempio, in uno studio pubblicato in “Contraception”, l’autore principale Dr. M. Tankeyoon riferisce che le madri che hanno preso pillole di controllo delle nascite che contenevano estrogeno e progesterone hanno registrato una significativa diminuzione dell’approvvigionamento di latte. Mentre alcuni farmaci possono diminuire la produzione di latte, altri sono usati per aumentarlo. Sono disponibili farmaci di prescrizione per le donne che hanno bisogno di aumentare o ristabilire la loro offerta di latte. Metoclopramide, noto anche come Reglan, è un farmaco usato talvolta per aumentare il rilascio di ormoni che producono latte, compresa la prolattina. L’efficacia di Reglan varia da donna a donna e può causare effetti indesiderati indesiderati in alcune donne. Le madri che allattano al seno dovrebbero ricordare al loro medico che sono in cura prima di iniziare un nuovo farmaco per determinare il potenziale effetto sulla fornitura di latte.

Anche se le variazioni nella fornitura di latte sono in gran parte causate da abitudini al seno, farmaci e fattori dietetici, ci sono diverse condizioni mediche possono diminuire la fornitura di latte. Queste condizioni includono l’obesità, il diabete, l’alta pressione sanguigna e le cisti ovariche. Lo stress può anche svolgere un ruolo nella produzione di latte di una madre nuova.

considerazioni